PALLANUOTO
28/09/2020

Coppa Italia? No, è Coppa Sicilia

Storica qualificazione alla final four di Ortigia e Telimar. L'Ekipe Orizzonte completa la festa. Il presidente Parisi: "Risultato storico"

Coppa Italia? No, è Coppa Sicilia
Più che Coppa Italia, è Coppa Sicilia. La nostra pallanuoto si concede un avvio di stagione col botto e qualifica alle fasi finali tutte le formazioni in corsa.

Quello in ambito maschile è un vero e proprio exploit senza precedenti. Il 50% delle squadre promosse alla final four (29-30 gennaio) è siciliano. Merito di Ortigia Siracusa e Telimar Palermo, che centrano il secondo posto nei rispettivi gironi staccando uno storico pass insieme a due corazzate come Pro Recco e Brescia.

A Savona, sede del girone E, l'Ortigia (foto Mfsport) mette al sicuro la qualificazione nei primi due incontri: 14-5 contro la Roma Nuoto (4 Gallo) e un brillante 11-9 contro i padroni di casa, domati per 11-9 con una perentoria rimonta nella frazione di gara conclusiva (5-1 l'ultimo parziale e altro poker di Gallo).

Più che positiva la prestazione degli aretusei anche nell'ultima e ormai irrilevante sfida con la big Pro Recco, contro la quale gli aretusei cedono solo per 7-10 mettendo in vetrina un grande Tempesti.

A Palermo, il Telimar sfrutta il fattore campo per ripetere quanto di buono fatto nella prima fase. Il percorso della formazione di Baldineti è uguale a quello degli aretusei di Piccardo: vittoria nei primi due incontri e qualificazione garantita prima del ko contro la fuoriserie del raggruppamento.

I palermitani debuttano battendo il Quinto per 9-7 (4 Del Basso) e fanno il bis regolando il Posillipo per 12-11 con uno scatenato Damonte (7 gol). Indolore il ko in chiusura con il Brescia per 7-16 (3 Damonte).

A completare la festa arriva puntuale la qualificazione de L'Ekipe Orizzonte alla final six della Coppa Italia donne (5-7 febbraio). Le catanesi chiudono il girone di Ostia a punteggio pieno battendo in sequenza Florentia per 16-8 (5 Marletta), Vela Ancona per 23-6 (5 Palmieri) e Sis Roma per 8-6 (3 Palmieri).

"Non potevamo immaginare un modo migliore - commenta il presidente del comitato regionale della Federnuoto, Sergio Parisi - per ripartire dopo lo stop improvviso della scorsa stagione a causa del Covid. Ortigia e Telimar hanno fatto qualcosa di storico conquistando con pieno merito un posto in appuntamento di elite della pallanuoto italiana accanto a big come Pro Recco e Brescia".

"Una final four di Coppa Italia con il 50% di squadre siciliane in corsa - aggiunge il presidente Parisi - è un grandissimo risultato, che premia due società in grado di programmare con competenza e lungimiranza. Aggiungiamo a tutto questo la piacevole consuetudine legata all'Ekipe Orizzonte, abituato a primeggiare ai massimi livelli del settore femminile, e avremo un quadro completo dello splendido momento di salute del nostro movimento".

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA