FONDO
02/03/2018

Fondo, spettacolo a Comiso

Ai regionali primaverili brillano Andrea D'Agostino e Giulia Fontana. Tra le società, vince la Wp Palermo davanti ad Altair ed Eidos. A seguire, collegiale per 35 ragazzi

Fondo, spettacolo a Comiso

L'intensa tre giorni interamente dedicata al nuoto di fondo, svoltasi a Comiso e organizzata dal comitato regionale Fin Sicilia nella piscina del Sole (vasca coperta da 50 metri) messa a disposizione dalla Water Sun, ha prodotto risultati tecnici decisamente interessanti.

Il secondo dei raduni collegiali FondoSicilia, promossi dal nostro comitato in collaborazione con il settore Fondo della Federnuoto, è stato preceduto dal campionato regionale primaverile, che per il terzo anno consecutivo si è svolto nell'impianto comisano.

Nelle gare 3000 metri per la categoria Ragazzi e 5000 metri per Juniores e Assoluti, la prevedibile riduzione nel numero degli iscritti, legata alla vicinanza con i regionali Ragazzi, non ha impedito ai giovani fondisti siciliani di ottenere risultati tecnicamente notevoli.

Su tutti, brillano le stelle di Andrea D'Agostino (1999, Eidos) e Giulia Fontana (2004, Ulysse). D'Agostino, impegnato per la prima volta sulla distanza più lunga, ha fatto segnare un prestigioso 55'59"5, nuovo record regionale cadetti-assoluti, che al momento vale all'atleta siciliano la diciassettesima posizione nella graduatoria provvisoria di ammissione ai campionati italiani assoluti. Sul podio, D'Agostino ha preceduto Vincenzo Sucato dell'Athon.

La Fontana, già ammessa di diritto a Riccione grazie alla titolo nazionale conseguito lo scorso anno, ha dominato la gara femminile sui 3000 metri precedendo Marzia Gasparini (Altair) e Ludovica Lacca (Waterpolo Palermo), abbassando il proprio record regionale fino ad un impressionante 36'39"4 che rappresenta ad oggi il secondo tempo nazionale della stagione 2018.

Degni di nota e con ambizione di rientrare nei migliori trenta tempi che danno accesso agli italiani di categoria anche i tempi sui 3000 metri ottenuti da Flavio Sciortino (2002, Eidos), 34'49"4, e Manuel Dibilio (2003, Ulysse), 35'39"1, precedendo di pochi decimi il 2002 dell'Altair Dario Conti. Sciortino ha così conquistato l'oro tra i Ragazzi ultimo anno, mentre Dibilio quello per la categoria R1R2, in base alla particolare suddivisione adottata per il fondo, davanti a Samuele Italiano (Island) e Tancredi Cusimano (Waterpolo Palermo).

Il tris di ori della Eidos è stato completato dal nuovo record regionale juniores-cadetti-assoluti sui 5000 metri ottenuto da Sofia Ficili (2002) con 1h.03'19"0, che la pone in lizza per la qualifica a Riccione, con Erika Pappalardo (Altair) e Gaia Collesano (Nadir) a completare il podio.

Gli altri titoli di categoria dei campionati, svoltisi sotto il coordinamento Nino Fazio e con la collaborazione operativa di Paolo Zanoccoli, sono andati a Martina Pedone (Nadir) sui 5000 metri e Manfredi Cusimano (Waterpolo Palermo). La classifica per società è stata vinta dalla Waterpolo Palermo davanti ad Altair ed Eidos.

Ventiquattr'ore di riposo e trentacinque ragazzi (foto) sono tornati in vasca per il secondo collegiale, guidato in quest'occasione da Luca Piscopo, responsabile tecnico delle Fiamme Oro Napoli, collaboratore dei ct nazionali Massimo Giuliani e Roberto Marinelli. L'esperienza di Piscopo, che ha allenato e allena alcuni tra i fondisti azzurri oggi più titolati (Manzi, Sanzullo, Iaccarino), unita ad una spiccata propensione al lavoro di squadra, ha prodotto due giornate di lavoro particolarmente intenso e proficuo insieme ai tecnici siciliani, proseguendo il percorso avviato il mese precedente a Palermo dal commissario tecnico Marinelli.

Il progetto FondoSicilia, sostenuto fin dalla fase embrionale dal presidente della Fin regionale Sergio Parisi, si va consolidando come un importante punto di riferimento per le società della nostra regione, dieci delle quali hanno partecipato all'incontro di Comiso nonostante un weekend particolarmente denso di impegni concomitanti (Regionali Es. B e Regionali Master), dimostrando che il nuoto di fondo, anche in questa fase invernale, costituisce ormai una delle direzioni verso le quali i nostri giovani talenti vengono indirizzati con sempre maggiore convinzione ed entusiasmo.

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA