PALLANUOTO
06/12/2021

Il derby è targato Telimar

I palermitani hanno la meglio sull'Ortigia in una sfida molto combattuta. Alla Nuoto Catania non bastano due tempi eccellenti a Trieste. La Muri Antichi continua a vincere in A2, Cus Palermo ko

Il derby è targato Telimar
Va al Telimar il derby di Sicilia con l'Ortigia in Serie A1 maschile. I palermitani infliggono agli aretusei la prima sconfitta in campionato a conclusione di un match molto combattuto.

La formazione di Baldineti parte meglio e indirizza a proprio favore l'incontro con un parziale d'apertura di 5-1. I siracusani non demordono, si portano a -2 (5-3, 6-4, 7-5) e nella terza frazione riescono a firmare l'aggancio sull'8-8 con le reti di Gallo e Francesco Condemi. Sul 9-9, nel quarto tempo, l'allungo risolutivo lo producono i sigilli in superiorità numerica di Vlahovic (foto) e Marziali per l'11-9 finale. Migliori realizzatori Irving e Gallo, autori rispettivamente di 4 e 3 gol.

Si ferma a metà strada la Nuoto Catania a Trieste. Eccellenti per due tempi, tanto da volare addirittura a +6 (1-7), gli etnei si bloccano nella seconda metà del match, quando non riescono più ad andare a segno subendo la rimonta dei padroni di casa sino all'11-9 conclusivo.

Ancora a segno, in A2, la Muri Antichi, alla quarta vittoria in altrettante giornate. La squadra di Kovacic ipoteca il successo interno contro il Sori già nella frazione iniziale (5-0), allunga sino al 7-1, vede gli ospiti avvicinarsi (8-6) ma chiude i conti con un altro perentorio break (6-0). Finisce 14-6 con poker di Scebba e triplette di Longo e Camilleri.

Sconfitta casalinga per il Cus Palermo, battuto dalla Vis Nova per 15-7: romani avanti 4-1 e 7-2, non bastano le doppiette di Russo, Galioto e Szabo per rientrare in partita.

In A1 femminile rinviate altre due partite de L'Ekipe Orizzonte a causa del Covid.  

 

Articoli correlati

Indietro

Top