NUOTO
25/01/2021

Marta e Andrea, due sorrisi per ripartire

Record regionali per Polizzi (Mimmo Ferrito) e Savoca (Sicilia Nuoto) nelle prime gare del 2021 disputate a Palermo e Paternò. Il presidente Parisi: "Senso di responsabilità e spirito di collaborazione per superare questo periodo complesso"

Marta e Andrea, due sorrisi per ripartire
Un filo riannodato. Nonostante il momento delicato dovuto alla pandemia e ai tanti ostacoli che ne derivano, il nuoto siciliano riparte e lo fa in massima sicurezza. Con tanta voglia di ritrovarsi, ma con giudizio.

Domenica scorsa Palermo e Paternò hanno ospitato la prima parte del campionato italiano di categoria su base regionale. Una tornata di gare sdoppiata in due sedi al fine di agevolare l'organizzazione delle competizioni secondo le prescrizioni sanitarie vigenti.

Tutti gli atleti partecipanti sono stati preventivamente sottoposti a tampone, così come accaduto a tecnici, cronometristi e ad ogni altra persona che abbia avuto accesso ai due impianti per ragioni organizzative.

Le gare nelle piscine di Palermo e Paternò, tornate disponibili solo a gennaio, si sono svolte nel totale rispetto dei protocolli grazie alla fattiva collaborazione di atleti e allenatori: a tutela della loro serenità, onde evitare errate rappresentazioni della realtà dovute magari a un'inquadratura fuorviante, si è deciso di sospendere il servizio di live streaming degli eventi.

In quest'ottica, al fine di garantire pieno sostegno ai nostri tesserati e in vista dei futuri appuntamenti, pure familiari e accompagnatori potranno dare il loro contributo: basterà l'osservanza delle norme anti assembramento anche al di fuori degli impianti.

Il primo appuntamento del 2021 è stato arricchito da due nuovi record regionali. A siglarli sono stati Marta Polizzi della Pol. Mimmo Ferrito, che ha migliorato dopo ben 12 anni il suo stesso primato nei 50 sl assoluti femminili (25''99 contro 26''20) e Andrea Savoca della Sicilia Nuoto, che nei 10 rana juniores ha fermato i cronometri a 1'01''10.

"Viviamo un periodo complesso - spiega il presidente del comitato regionale della Federnuoto, Sergio Parisi - sotto tanti punti di vista. Per gestirlo nel modo migliore occorrono senso di responsabilità e spirito di collaborazione. Sono proprio questi, non a caso, i due cardini del grande lavoro svolto dalla commissione creata dal comitato regionale della Federnuoto per favorire la ripartenza del nuoto in Sicilia".

"Il variare della diffusione della pandemia - continua il presidente Parisi - e delle relative normative ha imposto continui correttivi alla pianificazione dell'attività, sia su scala nazionale sia in ambito regionale. Nonostante una contingenza obiettivamente difficile e il grande problema della ridottissima disponibilità di impianti, non ci siamo fermati riuscendo a dare ai nostri ragazzi la possibilità di gareggiare".

"Il buon esito delle sessioni di Palermo e Paternò - conclude il presidente Parisi - è di grande importanza, dal punto di vista simbolico e non solo. Adesso l'obiettivo è consolidare un percorso stagionale praticabile per i nostri atleti, con modi e tempi che dovranno allinearsi alle ultime modifiche al calendario nazionale stabilite dalla Federazione. Restiamo aperti al confronto con tutte le componenti del nostro movimento: il dialogo, per cultura e tradizione, è da sempre un punto fermo del nostro lavoro. Oggi più che mai serve il contributo di tutti".

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA