NUOTO PROPAGANDA
10/05/2017

Minipallanuoto e C. di Eccellenza al rush finale

Archiviata la prima fase, si avvicina la grande festa conclusiva per le due manifestazioni di successo del settore Propaganda. Il presidente Parisi: "Momenti di aggregazione che esaltano un intero percorso stagionale"

Minipallanuoto e C. di Eccellenza al rush finale

Venti squadre, divise in quattro gironi da cinque, per una grande giornata di sport che riunirà a Catania la meglio gioventù delle calottine di casa nostra.

L'attesa per la finale regionale del campionato di minipallanuoto si respira già nell'aria. Il 21 maggio, nella piscina Plaia, giungerà al capolinea l'entusiasmante cammino sviluppatosi nella fase invernale, appena conclusasi con le tappe di Palermo per la Sicilia occidentale e Catania per la Sicilia orientale.

I quattro gruppi, distinti per colori, sono stati definiti: Ortigia, Ossidiana, Sicilia Nuoto Telimar e Aquarius 1 nel girone Red; Nuoto Catania, Muri Antichi, Sikelia, Terrasini e Aquarius 2 nel girone Green; L'Ekipe Orizzonte, Wp Messina, 7 Scogli, Torre del Grifo e Wp Palermo nel girone Orange; Cus Unime, Cus Palermo, Altair, Wp Guinnes e Swimming Cl nel girone Yellow. Le squadre si affronteranno in gironi all'italiana con partite di sola andata.

Si è chiusa, intanto, anche la prima fase del campionato di Eccellenza mini e maxi (nella foto la recente tappa di Palermo). Il comitato regionale della Federnuoto sta elaborando le graduatorie che definiranno i qualificati alle semifinali del 20 e 21 maggio, in programma a Paternò (Sicilia orientale) e Palermo (Sicilia occidentale).

Alle semifinali del campionato di Eccellenza mini accederanno i primi 24 atleti in graduatoria in base ai risultati conseguiti nelle tappe svoltesi nei mesi precedenti nelle varie province. I migliori 8 tempi per gara/categoria delle due semifinali staccheranno il pass per la finale del 10 giugno alla Plaia di Catania, che nello stesso giorno ospiterà la finale del campionato maxi (alla quale prenderanno parte i migliori 24 tempi per categoria/sesso).

“L'idea che sta alla base delle finali regionali del campionato di minipallanuoto e del campionato di Eccellenza – sottolinea il presidente della Federnuoto Sicilia, Sergio Parisi – è la medesima: aggregare in un unico evento atleti e società di tutta l'isola significa creare un momento di confronto e condivisione che esalta il percorso, sportivo e non solo, compiuto nell'arco dell'intera stagione. Uno sforzo organizzativo non da poco, al quale ci sottoponiamo volentieri, ripagati dai grandi numeri che puntualmente valorizzano il nostro lavoro nel settore Propaganda”.

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA