FONDO
02/04/2019

Minolfi, sorriso da medaglia

Ai campionati italiani indoor di fondo bel terzo posto della giovanissima dell'Island. Quinta Di Mario. Primato regionale juniores per Pappalardo dell'Altair

Minolfi, sorriso da medaglia
Ancora grandi soddisfazioni dalle lunghe distanze per il nuoto siciliano. A coronamento di una trasferta tutta al femminile a Riccione, ecco arrivare il bronzo tricolore di Francesca Minolfi. 

Lo stadio del nuoto, già teatro dei Criteria, tra domenica e lunedì ha ospitato i campionati italiani indoor di fondo, con le prove sui 5000 metri per Juniores, Cadetti e Assoluti e quelle sui 3000 metri per la categoria Ragazzi.

Tra le assolute protagoniste dell'evento le due giovanissime Francesca Minolfi e Giorgia Di Mario (foto), entrambe nate nel 2006 e tesserate per l'Island di Milazzo.

Reduci dai Criteria, le milazzesi hanno avuto a disposizione solo una settimana, incentrata sul collegiale regionale di fondo tenutosi a Torre del Grifo, prima di partire nuovamente verso Riccione, accompagnate dal loro tecnico Sandro Torre.

Francesca Minolfi si era laureata a Comiso campionessa regionale sui 3000 metri precedendo proprio la Di Mario di un soffio, tant'è che entrambe le atlete agli Italiani erano accreditate del medesimo tempo di iscrizione, 38'15"8, che valeva loro rispettivamente il quinto e il sesto posto ai blocchi di partenza.

La gara riservata alle nate nel 2006 (primo anno Ragazzi) è stata di notevole livello tecnico, condotta fin dall'inizio dalla veronese Rita Cerveglieri (Leosport), tallonata dalla varesina Rebecca Rimoldi (Mioclub) e dalle due portacolori dell'Island.

Un leggero cedimento di Giorgia Di Mario lasciava che a contendersi il podio, alle spalle di un'imprendibile Cerveglieri, fossero la Minolfi e la Rimoldi. La lotta si concludeva solo all'ultima bracciata, con il bronzo per Francesca Minolfi e l'eccellente tempo di 36'46"6, ben un minuto e mezzo sotto il suo personale, che vale per la nostra campionessa regionale la prima medaglia nazionale nella sua personale storia di atleta e per la sua società, rappresentando il miglior crono mai nuotato da una siciliana primo anno Ragazzi. Ottima anche la prova della Di Mario, giunta quinta in 37'33", miglioratasi anche lei rispetto al tempo ottenuto a Comiso.

L'eccellente prova delle due ragazze regala all'Island il secondo gradino del podio nella classifica di categoria per società con un punto in più dell'Aurelia Nuoto e alle spalle della sola Leosport.

La giornata precedente aveva visto scendere in acqua la catanese Erika Pappalardo (2003, Altair), alla sua seconda partecipazione agli Italiani di fondo, stavolta sulla distanza più lunga. Partendo dalla terza serie, l'atleta allenata da Alessandro Nisi ha conquistato il 14mo posto Juniores sui 5000 metri, ottava tra le 2003. Erika ha stabilito inoltre il nuovo record regionale Juniores con 1.02'49"3 (precedente 1.03'19" di Sofia Ficili), migliorando di un minuto e venti secondi il proprio tempo di iscrizione.

In questa prima giornata, in gara anche Andrea D'Agostino, siciliano ex Eidos oggi in forza all'Aurelia, che ha chiuso i suoi 5000 m in 55'33", sedicesimo assoluto e sesto tra i Cadetti.

Chiusa la fase indoor, ritroveremo i giovani fondisti siciliani in acque libere tra un paio di mesi, in un campionato nazionale che svelerà a breve il proprio calendario, nel quale le tappe siciliane saranno come sempre numerose e spettacolari.

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA