FEDERAZIONE
06/02/2018

Palermo, avanti tutta per la piscina

Piena convergenza tra Coni regionale e amministrazione comunale sulla costruzione di un nuovo impianto da 25 metri. Il presidente Parisi: "Passaggio chiave per creare un polo natatorio nella Sicilia occidentale"

Palermo, avanti tutta per la piscina
Avanti con decisione. La riunione della Giunta del Coni Sicilia tenutasi nei giorni scorsi conferma e rafforza la volontà di far decollare un progetto-chiave per l’attività natatoria isolana: Palermo avrà una nuova piscina coperta da 25 metri.

Le indicazioni provenienti dall’assessore al patrimonio Emilio Arcuri in occasione della presentazione dell’Europa Cup di pallanuoto (foto), in programma alla piscina Olimpica dal 16 al 18 febbraio, hanno trovato puntuale riscontro nell’ultima riunione dell’esecutivo dello sport regionale.

Piena convergenza, dunque, sul percorso di lavoro avviato dall’amministrazione comunale, nato grazie anche al proficuo dialogo avviato tra il sindaco Orlando, l’assessore Arcuri e la Federnuoto Sicilia, a cominciare dal presidente Sergio Parisi, ben coadiuvato dal consigliere regionale Antonio Coglitore e dal presidente del Telimar Marcello Giliberti, entrambi molto attivi sul territorio.

La costruzione di una nuova piscina coperta da 25 metri nella zona del palasport rappresenta un passaggio di importanza fondamentale non solo per Palermo ma per l’intero movimento di casa nostra visto che permetterà al capoluogo di diventare un vero e proprio polo natatorio per tutta la Sicilia occidentale.

Palermo, peraltro, sarà al centro dell’attenzione generale anche nell’immediato futuro. In calendario, a breve, c’è la citata Europa Cup di pallanuoto con Germania, Montenegro, Russia e ovviamente l’Italia di Sandro Campagna. In estate, invece, sono in programma i campionati italiani di nuoto master, per i quali si è già messa in moto la macchina organizzativa.

“Una nuova piscina coperta – spiega il presidente della Federnuoto Sicilia e vicepresidente esecutivo del Coni regionale, Sergio Parisi – significa tantissimo per Palermo e per la Sicilia del nuoto. Disporre di un impianto adeguato per le manifestazioni indoor significa avere l’opportunità di calendarizzare al meglio l’attività regionale venendo incontro alle esigenze di società, atleti e famiglie. Ringrazio il sindaco Orlando, l’assessore Arcuri e tutta l’amministrazione comunale per la sensibilità dimostrata così come ringrazio il consigliere Coglitore e il presidente del Telimar Giliberti per il prezioso lavoro svolto: dialogare in sintonia con le istituzioni è fondamentale per sviluppare un cammino di crescita comune”.

 

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA