PALLANUOTO
28/01/2019

Profumo d'Europa

Pallanuoto siciliana protagonista sulla scena internazionale con Ortigia, L'Ekipe Orizzonte e il ritorno del Settebello a Palermo

Profumo d'Europa
Nell'aria c'è profumo d’Europa. La pallanuoto siciliana vive giorni di respiro internazionale, pieni di appuntamenti di prestigio che danno lustro all’intero movimento.

Ad aprire il sipario è stata l’Ortigia, impegnata in una storica semifinale di Euro Cup. Nella gara d’andata, i siracusani sono stati sconfitti in Francia dal Marsiglia per 7-4 nonostante un ottimo avvio di partita che li aveva portati in vantaggio 3-1. La gara di ritorno è in programma il 27 febbraio.

Gli aretusei, intanto, sono tornati rapidamente al successo battendo in campionato la Canottieri Napoli per 10-7. Sconfitta esterna per la Nuoto Catania, superata dalla Roma Nuoto per 15-9.

Nel week end la scena continentale è stata occupata dall’Ekipe Orizzonte, volato ad Atene dopo aver vinto per 21-3 il derby con il Torre del Grifo Village valido come anticipo del campionato di A1.

In Grecia, le catanesi hanno staccato il pass per i quarti di finale di Eurolega chiudendo al secondo posto il girone di qualificazione alle spalle dell’Usve Budapest, primo a quota 12 e unica formazione in grado di superare le rossazzurre (6-9), vittoriose contro Uralochka (15-6), Ethnikos (15-5) e Lille (15-5).

A completare sette giorni di alto profilo sarà la città di Palermo, che martedì tornerà ad ospitare il Settebello dando seguito a una fortunata tradizione fatta di eventi organizzati impeccabilmente e omaggiati puntualmente da uno splendido pubblico.

Gli azzurri sfideranno il Montenegro in un incontro valido per la quarta giornata del girone C di Europa Cup. Alla piscina Olimpica, per il match organizzato con la regia del Telimar del presidente Giliberti, è atteso ancora una volta il pienone, a conferma del feeling tra la Sicilia e la Nazionale del ct Alessandro Campagna, che nei giorni scorsi è stato premiato dal sindaco di Siracusa Francesco Italia per l’ingresso nell’International Swimming Hall of Fame.

Nel campionato di A2 maschile, Palermo si è già tolta una bella soddisfazione con il Telimar, che ha vinto il trasferta il derby con il Cus Unime (9-12, poker di Fabiano) consolidando il secondo posto. Sconfitta in trasferta per la Muri Antichi, che cede alla Roma Arvalia per 10-8.

In B resta a punteggio pieno l’Etna Waterpolo grazie al 5-3 sulla Waterpolo Palermo. Segue a ruota la Waterpolo Catania, che ha la meglio sull’Acese per 11-5. Il Cus Palermo la spunta di misura sul Bari (11-10), la Rn Palermo pareggia in trasferta con l’Oasi Salerno (8-8). Secche sconfitte esterne in A2 donne per le due siciliane: la Brizz perde 15-1 con la Vela Ancona, la Wp Messina cede 13-4 col Flegreo.

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA