NUOTO
04/03/2018

Ragazzi, che battaglia!

Quattro società in 30 punti ai regionali indoor a Paternò: la Nadir la spunta su Poseidon, Mimmo Ferrito e Sicilia Nuoto. Nuovi primati di categoria per Giorgia Di Mario (Island) e Giulia Fontana (Ulysse). Gianfranco Perna (Sun Club) il più titolato: 6 ori

Ragazzi, che battaglia!
Un gioco da Ragazzi? Per niente. I campionati regionali indoor disputati a Paternò regalano una lotta tra società quanto mai incerta e appassionante. La classifica finale, con quattro club racchiusi in poco più di 30 punti, testimonia l'equilibrio in una categoria da sempre particolarmente vivace.

Alla fine a spuntarla è la Nadir Palermo, prima di misura su Poseidon e Mimmo Ferrito, queste ultime separate da una sola lunghezza (579,5 punti contro 557 e 556). Resta ai piedi del podio ma conserva a pieno titolo un posto tra le protagoniste la Sicilia Nuoto, quarta a quota 547 (nella foto la premiazione con il presidente della Federnuoto Sicilia, Sergio Parisi, e il sindaco di Paternò, Nino Naso).

Quattro i primati di categoria migliorati: Giorgia Di Mario (Island) firma due volte il nuovo limite Esordienti A nei 400 sl (prima 4'43''52 e poi 4'43''41) nonché quello negli 800 sl (9'31''77); Giulia Fontana (Ulysse) sigla il record Ragazzi nei 400 sl (4'18''80) risultando inoltre l'atleta più titolata dei campionati nel settore femminile con cinque vittorie (50, 100, 400 e 800 sl, 400 misti). Addirittura sei gli ori centrati in ambito maschile da Gianfranco Perna (Sun Club, 50 e 100  sl, 100 e 200 farfalla, 200 e 400 misti).

Da segnalare anche la quaterna di Marzia Gasparini (Altair, 200 misti, 100 e 200 dorso, 200 sl) e le tripletta di Mattia Sorbello (Sprinteam, 200 e 400 misti, 100 sl) e Gabriele Catalano (La Meridiana, 400 e 1500 sl e 200 dorso).

Doppiette per Flavio Sciortino (Eidos, 400 sl e 1500 sl), Edoardo Di Palma (Cus Palermo, 50 sl e 100 dorso), Elena Forleo (Sicilia Nuoto, 100 e 200 rana), Miki Brunel Sciuto (Nadir, 100 e 200 rana), Riccardo Laquidara (Nuoto Milazzo, 100 e 200 farfalla) e Gabriele Bosco (Poseidon, 100 e 200 dorso).

Un successo a testa per Andrea Savoca (Blu Team, 100 rana), Alessandra Cardullo (Nadir, 200 farfalla), Daniele Carfì (Nuoto Chiaramonte, 200 rana), Erika Arcidiacono (Sicilia Nuoto, 100 farfalla), Mattia Pedi (Torre del Grifo, 200 sl) e Domenico Faso (Swim Power, 200 sl).

Le staffette femminili vanno alla Nadir (4 per 200 sl con Marchetti-Croce-Di Liberti-Giambalvo e 4 per 100 sl Ferrante-Croce-Di Liberti-Giambalvo) e alla Sicilia Nuoto (4 per 100 misti con Laudani-Forleo-Arcidiacono-Zappalà), quelle maschili sono tutte della Sprinteam (4 per 200 sl con Pappalardo-Cacia-Lombardo-Micali, 4 per 100 sl con Cacia-Pappalardo-Sorbello-Micali e 4 per 100 misti con  Cacia-Micali-Pappalardo-Sorbello).

 

Articoli correlati

Indietro

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA