FONDO
27/09/2017

Grand Prix, dulcis in... fondo

Ottimi riscontri per il circuito regionale in acque libere conclusosi a Giardini Naxos. La Wp Palermo prima tra le società. Inglima, Collesano, Mollica e Casella tra i protagonisti. Marchello ancora in azzurro. Il presidente Parisi: "Siamo un modello per le altre regioni"

Grand Prix, dulcis in... fondo
La natura è un elemento determinante nella complessa alchimia del nuoto in acque libere. E, qualora ve ne fosse stato bisogno, domenica scorsa non ha mancato di ricordarlo agli oltre 250 atleti arrivati a Giardini Naxos da ogni parte d'Italia e anche da oltre confine, in occasione del capitolo finale del Grand Prix Sicilia Open Water: i campionati regionali estivi di Fondo e Mezzofondo.

Dopo una lunga attesa al riparo da pioggia e fulmini, la gara di fondo prevista al mattino sulla distanza dei 5 km è stata fermata per ordine della Capitaneria di Porto proprio quando il giudice arbitro Antonio Baglio stava per chiamare i concorrenti all'ingresso in acqua. L'organizzazione curata dal comitato regionale Fin Sicilia, coordinata da Paolo Zanoccoli, aveva posto in essere tutte le soluzioni alternative in caso di mareggiata o avverse condizioni meteo (percorso alternativo, riparo per gli atleti a riva, ecc.), ma nulla ha potuto contro i numerosi fulmini che hanno indotto le autorità preposte ad imporre la sospensione della prova.

Tutto si è concentrato quindi sulla gara pomeridiana, con lo sguardo costantemente rivolto verso le nuvole. Il campionato regionale di Mezzofondo ha visto al via un centinaio di atleti, tra i quali molti provenienti da regioni lontane, oltre ad una nutrita rappresentanza maltese, grazie alla nuova formula "open" voluta dal presidente di Fin Sicilia Sergio Parisi. Mentre per i nuotatori siciliani e calabresi le gare di Giardini hanno rappresentato l'attesissima finale della lunga kermesse del Grand Prix Sicilia Open-Water, nonché per i soli siciliani l'occasione per assegnare i titoli regionali assoluti e di categoria, per gli atleti di tutte le altre regioni si è trattato della tappa conclusiva dei circuiti nazionali federali.

Tra gli agonisti maschi sono stati comunque i siciliani a dettar legge, con i due messinesi Davide Marchello e Andrea Fazio, entrambi della Ulysse, che fin dalle prime battute hanno imposto alla gara un ritmo notevole, creando immediatamente selezione, seguiti dal siracusano Marco Inglima (T.C. Match Ball), dal master catanese Alessandro Mollica (Aqua Fit) e dai due alfieri dell'Athon, Fernando Coppola e Vincenzo Sucato. Nella seconda parte di gara Marchello ha impresso una nuova accelerazione al gruppo di testa, riuscendo a conquistare un vantaggio di alcuni secondi che ha conservato fino all'arrivo, raggiunto con il tempo di 31'25" con otto secondi di vantaggio sul gruppetto regolato in volata da Inglima davanti a Mollica, Fazio, Sucato e Coppola.

La gara femminile ha visto come protagoniste le atlete dell'Unicusano Aurelia Nuoto, giunte in Sicilia accompagnate dal tecnico della nazionale giovanile, Roberto Marinelli. La vittoria è andata a Carlotta De Mattia (32'43") davanti alla testa di serie veneta Laura Sossai, che ha preceduto allo sprint le due forti agoniste reggine Marina Nocera e Valeria Cutrupi, entrambe tesserate Pianeta Sport e protagoniste di un'eccellente stagione open-water. Tra le siciliane, vince il titolo regionale assoluto di mezzofondo la palermitana Gaia Collesano (Pol. Nadir), precedendo la detentrice del titolo 2016, Federica Di Cara della Ulysse.

Numerosi i concorrenti ritirati o comunque giunti al traguardo con difficoltà, a causa della bassa temperatura delle acque dello Ionio, in una giornata veramente impegnativa dal punto di vista meteorologico e climatico che ha messo a dura prova la resistenza degli atleti in condizioni da vere "acque libere" con numerose crisi da freddo, prontamente gestite dal personale medico presente sul campo gara.

Al termine della gara si è svolta anche la premiazione finale del Grand Prix Sicilia. E' stata l'occasione per tributare un lungo applauso agli atleti che da luglio a settembre hanno gareggiato in mare nuotando per decine e decine di chilometri. In campo maschile, il verdetto non lascia dubbi: dominatore del circuito è stato Marco Inglima, vincitore di numerose gare su tutte le distanze, dal miglio ai 16 km del Gran Fondo, primo in entrambi i Grand Prix, Fondo e Mezzofondo. Il cadetto siracusano ha dato prova di notevole crescita nel corso di questa stagione, in cui al di là delle vittorie nei mari siciliani ha conquistato un brillante quarto posto di categoria ai Campionati Italiani di Bracciano. A contendere la vittoria ad Inglima in tutte le tappe del GP sono stati soprattutto Andrea Fazio e Fernando Coppola, classificatisi rispettivamente secondo e terzo nel GP di Fondo, e a posizioni invertite nel Mezzofondo; ma sono stati tanti i giovani che si sono messi in luce nel corso della stagione.

In campo femminile, la convinta e qualitativa partecipazione calabrese al Grand Prix si è concretizzata nel successo di Marina Nocera (Pianeta Sport) nel circuito di Mezzofondo, mentre la vittoria nel Fondo è andata alla palermitana Gaia Collesano (Pol. Nadir). Anche in campo femminile la lotta è stata agguerrita, con atlete come Valeria Cutrupi (Pianeta Sport) e Federica Di Cara (Ulysse) che hanno conteso il primato alle due vincitrici in ogni gara.

Tra i master, dominio della coppia Aqua Fit formata da Alessandro Mollica e Barbara Casella, vincitori sia nel Grand Prix di Fondo che in quello di Mezzofondo, con nomi prestigiosi sugli altri gradini del podio: Mauro Gully e Antonello Monoriti (C.N. Sub Villa) tra i maschi e Annamaria Sapuppo (Sprinteam), Marika Scaglione (Nadir) e Guendalina Corradi (T.C. Match Ball) tra le donne.

Grande l'attesa per le graduatorie di società, nelle quali ha spiccato per punteggio e numero di atleti la Waterpolo Palermo (foto), aggiudicatasi sia la classifica agonisti che quella generale. Nella prima, precedendo Ulysse e Athon, nella seconda Ulysse e C.N. Sub Villa. La società calabrese ha invece prevalso nella classifica master, davanti ad Aqua Fit e Waterpolo Messina.

"Il comitato regionale ha ormai intrapreso una strada che rappresenta un modello per le altre regioni - ha sottolineato il presidente Parisi - innalzando il livello qualitativo nell'organizzazione delle singole manifestazioni e nella gestione del circuito regionale. La partecipazione e i numeri, per quanto impressionanti, non sono tutto. Fa soprattutto piacere notare la crescita nei risultati del nuoto di fondo siciliano, che ha offerto agli atleti venuti da ogni parte d'Italia una schiera di giovani atleti in grado talvolta di sovvertire pronostici che un tempo sarebbero stati scontati".

"La sinergia tra le varie componenti dell'agonismo in acque libere - ha proseguito Parisi - si è andata consolidando nel corso della stagione, creando una squadra operativa che tra Sicilia e Calabria, grazie anche alla sensibilità del presidente della Fin calabrese Alfredo Porcaro, ha messo in acqua competizioni di alto livello, con un numero di giovani e giovanissimi che rappresenta la migliore risposta all'impegno profuso dal comitato in questa direzione. Un ringraziamento particolare va al responsabile regionale del settore,l'appassionato Nino Fazio e all'infaticabile coordinatore  del fondo Paolo Zanoccoli''.

Conclusi i circuiti regionali e nazionali, l'attenzione si sposta ora sulle gare internazionali, nelle quali la nostra regione presenta al via proprio il vincitore di Giardini, Davide Marchello, partito alla volta della capitale col c.t. Marinelli, in vista della preparazione per la Coppa Comen, in programma ad Eilat, in Israele, a ottobre.
FONDONews
Ciao Mauro, eri uno di noi
30/11/2017
NEWS

Ciao Mauro, eri uno di noi

Grave lutto per la pallanuoto siciliana: si è spento a [...]

Marchello, il fondo torna azzurro
13/09/2017
FONDO

Marchello, il fondo torna azzurro

Il messinese dell'Ulysse convocato in nazionale [...]

Marchello, il Fondo è d'oro
21/06/2017
FONDO

Marchello, il Fondo è d'oro

Agli italiani assoluti e di categoria di Bracciano, il [...]

Grand Prix, estate da cartolina
31/05/2017
FONDO

Grand Prix, estate da cartolina

In occasione del collegiale con il ct della nazionale [...]

Il Fondo è azzurro
23/05/2017
FONDO

Il Fondo è azzurro

A Messina, nell'impianto del Cus, un collegiale diretto [...]

E' una Fontana d'oro
03/04/2017
FONDO

E' una Fontana d'oro

Grande exploit della nuotatrice dell'Ulysse ai [...]

Fondo: 5 pass tricolori, 4 primati, tanto spettacolo
07/03/2017
FONDO

Fondo: 5 pass tricolori, 4 primati, tanto spettacolo

Bilancio brillante per i regionali primaverili di [...]

Archivio News

Top Prenota un appuntamento a FIN SICILIA